Strict Standards: Redefining already defined constructor for class googlefonts in /home/mammewonderwomen/public_html/wp-content/plugins/wp-google-fonts/google-fonts.php on line 140
L’ultimo trimestre di gravidanza - mamme wonderwomen
100% mamma

L’ultimo trimestre di gravidanza

24 marzo 2018

Sono arrivati gli ultimi tre mesi, lo sprint finale, quello più faticoso, più lungo, più arduo.

È iniziato il conto alla rovescia, manca sempre meno.

Ci troviamo a combattere contro un miscuglio disomogeneo di emozioni: l’ansia per il parto che si avvicina, la paura che qualcosa possa andare storto, la frenesia dell’attesa, la voglia di vedere il nuovo visino che aumenterà la famiglia, la gioia dei preparativi, la solitudine dei giorni passati in casa ad attendere impaziente.

Insomma, è come una bomba ad orologeria che non sappiamo quando e come scoppierà.

Ma scoppierà, altroché se scoppierà.

Il fisico è affaticato, i chili aumentano, il respiro diventa sempre più corto, le contrazioni preparatorie ci spaventano e siamo sempre ad un passo dal correre in ospedale, le gambe e le caviglie si gonfiano a causa della ritenzione idrica, l’emoglobina scende e ci sentiamo affaticate, la digestione è difficile, sentiamo sempre caldo ed il mal di schiena non dà pace.

Ma niente paura, è un percorso obbligato e del tutto normale.

Al parto tutto scomparirà e ci sarà spazio solo per la gioia più grande: nostro figlio.

Basta questa idea per farci sopportare tutte le difficoltà di questo periodo.

Questo è il momento di fare la valigia, sia per la mamma che per il piccolo.

È bene chiedere all’ospedale cosa viene fornito e cosa bisogna portare da casa così da non sbagliare.

Sarebbe ancora meglio, fare un piccolo sopralluogo in reparto, nelle stanze di degenza per conoscere luoghi, persone e prassi per sentirsi a proprio agio quando di corsa dovremmo raggiungere l’ ospedale per la rottura delle acque o per il travaglio avviato.

Ma il momento più bello ora è senz’altro quello degli acquisti per il bebè: tutine, body, coprifasce, scarpine, cappellini. Minuscole delizie che ci strappano tanti sorrisi e lasciano ampio spazio alla fantasia perché quei vestiti presto avranno un corpicino da coprire, un corpicino a cui pensiamo da un tempo che sembra infinito e che presto potremmo toccare, stringere, sentirne l’odore.

Ma qual è il modo migliore per superare questi ultimi mesi di gravidanza per ridurre al minimo le difficoltà, sia fisiche che psichiche?

Beh, una linea guida secondo me c’è:

rallentare i ritmi, mangiare sano, concedersi la siesta pomeridiana e una tisana rilassante prima di andare a letto.

Non sembra poi così complicato, vi pare?!

Ti potrebbe interessare

Nessun commento

Rispondi


Notice: Tema senza footer.php è deprecata dalla versione 3.0.0 senza alcuna alternativa disponibile. Includi un modello footer.php nel tuo tema. in /home/mammewonderwomen/public_html/wp-includes/functions.php on line 3984


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/mammewonderwomen/public_html/wp-includes/functions.php on line 3743